Tonno pescato col vivo per tsunami e pescandrea

Drifting con l’esca viva:

Tsunami e Pescandrea: tonno rosso pescato con il sughero vivo. Alle ore 7:30 usciamo con il tipote da fiumara grande con una nebbia fittissima. Andiamo su un relitto affondato a 15 metri per reperire un pò di esca viva destinata a pesci più grandi. In breve tempo, con il sabiki di piccole dimensioni (quello adatto anche per le alacce per intendersi), peschiamo sugheri in abbondanza per affrontare tutta la giornata di pesca. Dopodichè ci andiamo ad ancorare dietro le bettoline su una batimetrica di 132 mt. Durante la pasturazione, poco dopo, l’ecoscandaglio inizia a marcare pesce grosso abbastanza profondo, intorno i 60 mt. A breve parte la frizione del mulinello della canna calata alla picca proprio a 60 metri. Nonostante le esigue dimensioni, il tonno si dimostra molto combattivo, a tal punto da farci pensare ad un pesce di 70-80 kg.

Tecnica di pesca: drifting acorati.

Canna: Tsunami custom 30/50 libbre montata con carrucole aftco.

Mulinello: everol special 6/0 (50 libbre).

Amo: circle mustad 39950 bn-np 8/0 con girella a cuscinetti da 165 libbre.

Terminale: 10 mt. nylon x-zoga dello 0,80 mm.

Lenza in bobina: nylon ande premium rosa da 60 libbre.

Nodo di giunzione pr tra nylon e nylon.

Nodo spina alla girella dell’amo.

Questa voce è stata pubblicata in Catture: video., Youtube e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento