Totani, pesca 2019 – inizio stagione?

Totano cosiddetto diavolo rosso pescato con totanara

Totano pescato a Ostia

Totani, Ostia, 30 marzo 2019.

L’idea è quella di fare l’albeggio alla zona delle chiastre.

Le chiastre sono una zona di pesca posta a circa a 7 miglia dalla costa, dove si trovano degli ammassi rocciosi molto interessanti.

L’intenzione é di pescare a bolentino medio profondo a occhioni (pezzogne) a 130 mt. di batimetrica e, perchè no, mettere un paio di canne da drifting con la speranza di fare uno strike a tonni.

Decidiamo di anticipare di qualche ora l’uscita di pesca. Partiamo a mezzanotte circa da Fiumicino, armati di totanare e luci a led per vedere se qualche totano (diavolo rosso o tabaccone) già si prende.

Arriviamo sul punto alle 2:00 circa, “un pò tardi per i totani” (in quanto nelle passate uscite abbiamo notato che l’orario migliore va dalle prime ore di buio totale fino alle 1:00/2:00 circa). Siamo quindi un pò al limite ma appena caliamo una totanara con due sardine legate prendiamo subito un totano di circa 3 kg. La nuova totanara piombata autocostruita dall’amico Fabio ha funzionato egregiamente. Questo ci fa ben sperare in una ricca pescata ma, di fatto, sarà l’unico totano della serata.

La domanda è: “è stata una cattura fortunata o siamo arrivati tardi e abbiamo beccato l’ultimo totano sfortunato?”

Questo non si sa ma sicuramente da quì a breve si vedranno molti altri totani “indiavolati”.

Fortunatamente l’uscita a bolentino è andata piuttosto bene: non sono mancati occhioni, una gallinella, un merluzzo e una bella e buonissima musdena.

Giulio Simeone, Tsunami.

La pesca dei totani

Questa voce è stata pubblicata in Catture - Foto, News pesca e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento